ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Beauty Routine

Deodoranti & batteri

26 Giugno, 2020
Deodoranti e batteri Double B

Oggi vorrei parlare con te di deodoranti: siamo a giugno, fa caldo e cercare di non emettere cattivo odore è un dovere civile e morale. 😅

Partiamo dal principio: il sudore!

  • Noi sudiamo da tutto il corpo ed emettiamo una mistura di acqua e sali minerali, completamente inodore.
  • In alcune zone*, con la pubertà, si sviluppano le ghiandole apocrine, che invece emettono un sudore diverso: acqua, sali minerali, frammenti di cellule e grassi. I batteri che vivono sulla nostra epidermide sono ghiotti di questo sudore apocrino e se ne nutrono. 
  • Come tutti gli esseri viventi, anche questi batteri mangiano e fanno la cacca 💩. Nello specifico, il cattivo odore è dato dalla loro digestione. 
  • Sudare fa bene, è un naturale meccanismo di regolazione del nostro corpo. Andare in giro puzzolenti però non è una buona idea, quindi usiamo i deodoranti.

* ascelle, zona genitale, areola mammaria, palpebre e condotto uditivo.

Gli ingredienti deodoranti possono contrastare il cattivo odore in diversi modi: 

  • Togliere il cibo ai batteri – gli ingredienti antitraspiranti.  In pratica “strizzano” i canali dai quali passa il sudore, così i batteri non hanno nulla da mangiare. Il problema è che il sudore non riesce ad uscire ed infiamma tutto il tessuto attorno. Un esempio di ingrediente antitraspirante, molto usato nei deodoranti, è l’Alluminium Chloridrate
  • Ammazzare i batteri – gli ingredienti antibatterici come l’Alcohol e il Triclosan. Spesso sono ingredienti che seccano molto la pelle e non fanno distinzioni tra flora batterica buona e cattiva. Ce n’è una versione light, e sono gli ingredienti che “sterilizzano” i batteri, impedendo loro di riprodursi, e sono più delicati.
  • Assorbire il cattivo odore e allora parliamo di ingredienti assorbenti. In pratica sono micro-spugne che assorbono il cattivo odore prima che si volatilizzi. Un esempio è lo Zinc Oxide che ha proprio questa funzione.
  • Coprire il cattivo odore, quindi parliamo di profumi.

A mio avviso il deodorante migliore dovrebbe avere un mix di tutti questi ingredienti, senza essere troppo aggressivo per la pelle.

Ad esempio, gli ingredienti che piacciono a me sono:

  • il Potassium Alum, o allume di rocca. È un sale formato da alluminio e potassio ed ha un effetto leggermente antitraspirante.
  • il Triethil Citrate. I batteri lo amano, ma nel processo digestivo rilascia acido lattico e i batteri in un ambiente a PH acido non si riproducono.
  • il Sodium Stearate e il Sodium Bicarbonate (il bicarbonato che hai in cucina) che hanno un effetto assorbente.

Non dimenticare che la pelle sotto le ascelle è davvero molto sottile e permeabile, perché presenta dei canali follicolari ampi e profondi – che diventano anche più grandi se fai la ceretta – quindi controllare l’INCI dei prodotti che applichi in quest’area è ancora più importante per la tua salute. 

Se hai voglia di provare a farlo da sola ecco qualche ricetta facile per il deodorante in spray, in crema e solido DIY!  

 


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


You Might Also Like