ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Fuffa di Marketing, INCI & Ingredienti

Questo post è per tu-sai-chi

3 Aprile, 2020
bio for dummies

Se sei iscritta alla mia newsletter, non devo certo convincerti dei benefici della cosmesi naturale. Se hai anche provato i miei prodotti sai che i cosmetici ecobio non sono solo buoni per il Pianeta, ma anche molto efficaci e piacevoli da usare – prego, non c’è di che!

Sono certa però che nella tua vita ci sia ancora qualcuno* che preferisce la cosmesi tradizionale, qualcuno che più che l’INCI guarda i claim pubblicitari, qualcuno che vorresti tanto portare al “lato bio” della Forza!

Ecco, questo post è per tutti gli scettici: cercherò di rispondere alle obiezioni che sento più spesso, quindi tu SAI a chi farlo leggere!

  1. “I cosmetici bio non sono piacevoli da usare/sono brutti/puzzano”

Questa l’ho sentita mille volte e la mia risposta è sempre la stessa: dipende! È vero che in passato la cosmesi green non ha brillato per cura degli aspetti più frivoli e si è concentrato sulla formulazione dura e pura, per la serie “non deve essere bello, dev’essere naturale”. Ecco, se prendiamo come esempio quelle brutte pomate oleose che odorano di bruschetta e stanno dentro anonimi barattoli di plastica… potrei essere d’accordo! Ma grazie al cielo parliamo di diversi anni fa: oggi ci sono prodotti piacevolissimi da usare, con packaging extralusso e profumi che non hanno nulla da invidiare alla profumeria di alto livello.

  1. “I cosmetici bio costano tanto”

“Tanto” e “poco” da soli non vogliono dire nulla e sul mercato ci sono prodotti con INCI naturali in ogni fascia di prezzo. E poi, “tanto” rispetto a cosa? Penso ai prodotti Double: la mia crema viso costa decisamente meno rispetto a una di Chanel, ma in termini di INCI non c’è paragone!

  1. “Il make-up bio è brutto”

Anche qui: informazione vecchia. Oggi ci sono dei prodotti di make-up naturali che non hanno NULLA da invidiare in termini di performance a quelli tradizionali. Fondotinta che sembrano siliconici come effetto e che hanno un INCI perfetto, ombretti luminosi, mascara volumizzanti, rossetti splendidi. 

  1. “Il bio è tutta fuffa”

Il mondo bio è fatto di persone e, come in tutti i settori, ci sono persone che sanno lavorare bene e persone che… no. È vero, ho visto INCI green fatti con ingredienti naturali e al tempo stesso formulati malissimo: zero attivi, ingredienti scadenti – naturali, ma scadenti -, pieni di solventi. Ho visto anche prodotti che di “bio” hanno solo il nome del brand o le foglioline disegnate sull’etichetta. Ma questo è vero in tutto il mondo – e anche in settori ben più importanti della cosmesi!

  1. “La pelle si deve adattare”

Ma adattare a che? Facciamo un esempio: sei abituata a mangiare al fast food; hamburger, patatine fritte e bibite gassate. Poi un giorno rinsavisci e inizi a mangiare sano: frutta e verdura, bevi tanta acqua. Il tuo organismo si dovrà forse adattare all’alimentazione sana?! No, gli effetti positivi saranno immediati: ti sentirai più sgonfia, più leggera, dormirai meglio, avrai più energia. Il passaggio ai cosmetici naturali funziona nello stesso modo. Unica eccezione: il passaggio al green per i capelli. Quello sì, è un po’ più complesso e lungo, ma te lo racconto meglio qui.

  1. “Un po’ di silicone non ha mai ucciso nessuno”

Vero, per carità! Così come è vero che i prodotti cosmetici tradizionali non sono tossici – a parte quelli contraffatti in vendita sulle bancarelle, ecco quelli probabilmente fanno proprio male!

Ma questo rientra in un discorso più ampio: il mondo non sta andando nella direzione giusta e credo che sia importante fare attenzione ad ogni gesto della nostra quotidianità, perché davvero nel nostro piccolo POSSIAMO fare qualcosa. Ogni volta che entriamo in un negozio per comprare qualcosa stiamo esercitando il nostro potere, ogni volta che smaltiamo correttamente i rifiuti stiamo contribuendo a pulire il pianeta, ogni volta che scegliamo un piatto vegano stiamo aiutando una mucca – o un maiale, o una gallina – a vivere meglio. Ogni volta che non giriamo la testa davanti a una cosa brutta, sporca, ingiusta stiamo dando un po’ di speranza al Pianeta.

E adesso torno a parlare a te, che tutte queste cose già le sai e le condividi. Ti auguro un buon weekend e non ti preoccupare: uno alla volta li convinceremo tutti!

*Credimi, so di cosa sto parlando: mio marito usa ancora l’Elvive. Nemo propheta in patria sua.

 


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


You Might Also Like