ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Gravidanza

Smagliature in gravidanza: come evitarle?

28 Febbraio, 2020
evitare smagliature in gravidanza

Oggi ti parlo del grande spauracchio delle future mamme: le smagliature!

Confesso che anche io mi sono posta il problema e sono corsa ai ripari il prima possibile, perciò ecco un breve vademecum con tutte le dritte Double – che la gravidanza è già piena di ansie di suo, non è il caso di aggiungerci anche quella per le smagliature!

Partiamo dalla definizione: cosa sono le smagliature?

Il segno sull’epidermide che una fibra di collagene, nel derma, si è rotta. In pratica è un cedimento nelle fondamenta del palazzo, del quale ti accorgi perché ti viene una crepa in casa, sul muro.

Perché vengono?

  • Intanto per predisposizione genetica. “Eh, ma come faccio a sapere se sono predisposta?” Ne hai avute in adolescenza, con lo sviluppo? Se la risposta è sì, occhio, perché sei predisposta.
  • Perché la pelle non è abbastanza elastica e quindi mal sopporta lo sforzo di allungarsi in tutte le direzioni per fare spazio alla pancia che cresce.
  • Perché hai avuto uno sbalzo di peso repentino – una volta il ginecologo ti diceva di “mangiare per due”, oggi appena gli dici che sei incinta ti inizia a dire “mettiti a dieta!!”.
  • Tutte e tre le cose insieme!

Come prevenirle?

Se avessi un € per ogni volta che ho sentito “mi hanno consigliato l’olio di mandorle dolci” sarei milionaria!

Tra i rimedi naturali è il più diffuso, ma non è l’unico che puoi usare: in generale vanno bene tutti gli oli ricchi con proprietà elasticizzanti, come quello di rosa mosqueta, quello di avocado, quello di germe di grano. Diciamo che quello di mandorle dolci è il più economico e, visto che ne consumi tanto, magari preferisci quello.

Non metterlo sulla pelle asciutta: l’olio va messo sempre sulla pelle umida perché in questo modo si crea un’emulsione istantanea che idrata e nutre la pelle.

Se lo metti sulla pelle asciutta ti ungi e basta, in più, con il tempo, l’olio tende a cementificare le cellule morte che la nostra pelle produce – 30mila in un minuto – creando uno strato compatto sotto al quale la pelle nuova non riceve il nutrimento che vorresti darle.

L’ideale per me è usare una buona crema corpo e arricchirla con qualche goccia di olio, ricordandosi che durante la gravidanza non si espande solo la pancia, ma anche il seno, i fianchi, i glutei… quindi metti la crema ovunque!

Ricordati anche di dare un’occhiata all’INCI del prodotto che stai usando: in farmacia l’olio antismagliature più venduto è un terribile mix di siliconi e paraffina, che non solo non prevengono il problema, perché rendono la pelle più morbida al tatto senza però nutrirla davvero, ma creano anche uno strato impermeabilizzante che rende più difficile l’ecografia.

E se ti vengono?

Ok, niente panico: vediamo insieme come contrastarle una volta che il danno è fatto!

Se è passato poco tempo e la smagliatura è ancora rosa/rossa, puoi provare con la cipolla!

Non sono impazzita, l’Allium Cepa è il principio attivo alla base della Mederma, una delle creme da banco più vendute – ed efficaci – contro le smagliature. L’INCI non è bellissimo, però ubi major...

Se invece è passato tanto tempo e la smagliatura è ormai bianca, c’è poco da fare a livello cosmetico. L’unica soluzione  – e nemmeno del tutto efficace  – è il laser. Puoi valutarlo assieme al tuo MEDICO di fiducia  –  ho messo molta enfasi sul sostantivo “medico”, te ne sei accorta?!

Spero di esserti stata utile, vado a ungermi come una cotoletta!


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


You Might Also Like