ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Fuffa di Marketing, INCI & Ingredienti

Vocabolario cosmetico

21 Febbraio, 2020
Voabolario - vegan bio clean naturale

Qualche tempo fa ero ad una cena con persone che non conoscevo e la ragazza seduta accanto a me, dopo avermi chiesto di cosa mi occupassi, ci ha tenuto moltissimo a specificare che a lei le creme “vegane” non piacciono, perché le lasciano una patina bianca sulla pelle.

Ho cercato di spiegarle cosa volesse dire davvero “vegano” – cercando di trattenermi dal dirle che magari la crema in questione era formulata di 💩 – poi ho desistito.

In effetti il mondo beauty – anzi, il marketing beauty! – tira fuori ogni giorno nuove definizioni per dare risalto al prodotto di questo o di quel brand, senza però ragionare un minimo sul fatto che i termini che utilizza non vogliono dire nulla o – peggio – vengono usati solo per trarre in inganno il consumatore!

Vediamo insieme quelli più utilizzati, giusto per fare chiarezza e per acquistare in maniera più consapevole!

  • Vegano: un prodotto è vegano quando non contiene ingredienti di origine animale, più o meno splatter. Non contiene latte, miele, veleno, sangue, grasso animale, polvere di corno, olio di fegato, bava, placenta…. Però potrebbe benissimo contenere paraffina o silicone, che ovviamente sono vegan perché non hanno un’origine animale!
  • EcoBio: mea culpa, lo uso anche io. È la crasi di due termini, ecologico e biologico, messi insieme per indicare un generico prodotto “green”. Ma può voler dire tutto e niente: il cosmetico in questione contiene ingredienti derivati dall’agricoltura biologica? Ingredienti biodegradabili? Ingredienti naturali? E chi lo sa!
  • Naturale: usato spessissimo come sinonimo di “sano, sicuro, innocuo”. Manco per niente! La cicuta è assolutamente naturale ma non ti consiglio di fartene una tazza se non vuoi fare la fine di Socrate. Moltissime persone sono allergiche ad ingredienti assolutamente naturali – penso alle fragole, ai semi, all’aloe! Tutte cose “naturali” che mandano in ospedale il soggetto allergico! Senza contare poi che ci sono un sacco di ingredienti naturali che hanno proprietà cosmetiche pari a zero, come l’usatissimo olio di semi di girasole che unge e basta, senza aggiungere nulla alla tua pelle.
  • Clean: questo agli americani piace tantissimo, prova a cercare su Instagram l’hashtag #cleanbeauty e te ne accorgerai! Anche qui, ma che vuol dire? Che non sporca la pelle? Che non inquina? Ma non inquina il prodotto finito o non inquina il processo di produzione? BOH!

Come al solito, la soluzione che ti propongo per evitare fregature e non farti intortare dalla fuffa di marketing è una e una soltanto: leggi l’INCI!

E se hai dubbi sai che sono sempre qui per darti una mano, ti basta mandarmi l’INCI da controllare. 😜


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


You Might Also Like