ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Browsing Category

Stiamobio

Green Beauty, Inci, Stiamobio, Vegan

Il rimedio #affiDouble per talloni morbidi

Luglio 3, 2017

Come stanno i tuoi talloni? Se stai rimandando il momento in cui indosserai i sandali perché li vedi secchi e screpolati… ho il rimedio per te!

Forse fino ad oggi non ci hai fatto più di tanto caso, hai dimenticato di fare lo scrub e di applicare la crema idratante. Poco male, rimediamo in fretta con un trucchetto naturale molto semplice.

Ti servono:
– sale fino
– olio (oliva, riso, jojoba…quello che vuoi!)
– 1 limone grande
– acqua calda
crema idratante
– pellicola da cucina
– calzini

Pronta? Procediamo!

  1. Taglia a metà il limone, spremi il succo e versalo nell’acqua calda, dove immergerai i piedi tra pochi istanti.
  2. Prepara uno scrub semplice con sale e olio. Aggiungi un po’ di docciaschiuma o di shampoo per dargli una consistenza più gradevole da maneggiare.
  3. Prendi le due metà di limone avanzate e usale su talloni come se fossero uno spremiagrumi — lo so, fa squish squish ed è un po’ strano, ma fidati! Il succo acido del limone ammorbidisce la pelle che si è indurita.
  4. Adesso puoi mettere i piedi nell’acqua calda e tenerli lì per almeno 10 minuti.
  5. Dopo l’ammollo fai lo scrub sulla pelle umida con il mix che hai preparato prima: il sale gratta via le cellule morte e l’olio nutre la pelle.
  6. Applica uno spesso strato di crema idratante e avvolgi i piedi nella pellicola da cucina, poi infila i calzini e goditi l’effetto “maschera” per almeno 20 minuti.

Io ti consiglio di farlo la sera così alla fine puoi rimuovere la pellicola, rimetterti i calzini e tenerli su tutta la notte. Al risveglio avrai due piedini da fata, pronti per i sandali!

Fammi sapere se ci provi, mi raccomando!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Green Beauty, Inci, Stiamobio

Più bianco del bianco! — come pulire le sneakers

Giugno 26, 2017

Ok, lo so che non è esattamente un consiglio “beauty”, ma ho scoperto questo trucco fantastico e volevo condividerlo con te!

Premessa: da circa un anno ho un paio di sneakers bianche. Le adoro, le trovo super comode e ho diversi outfit pensati apposta per poterle indossare. Il guaio è che le metto anche per andare in scuderia, perciò ti lascio immaginare come si siano ridotte! Visto che comprarne un altro paio non sarebbe in linea con lo #StiamoBio al quale sono votata, ho deciso che DOVEVO trovare un sistema per farle tornare come nuove!

La tomaia non è stata un grosso problema: ho usato la “gomma magica”. E’ una sorta di spugnetta morbida che promette di cancellare qualsiasi macchia da qualunque superficie, senza rovinarla. La prendi in mano e pensi “si, vabbè, come no?!” e invece funziona benissimo, basta inumidirla e strofinarla sulla parte da pulire.

Il problema è la suola in gomma, dirai tu.
E invece no!
Ecco il “trucchetto” di Double.

Ti servono:
– dentifricio
– un vecchio spazzolino da denti

Il procedimento?
Super semplice!
Applica un po’ di dentifricio — io ne ho usato uno bianco — sulla suola, massaggialo bene sulla gomma aiutandoti con lo spazzolino, poi lascia in posa 5 minuti.
Ripassa lo spazzolino sulle parti più sporche — tendenzialmente direi il tallone e la punta, ma dipende da come appoggi il piede per camminare — poi rimuovi con una pezza inumidita.
Et voilà!

Sui lacci mi sono dovuta arrendere e ne ho ordinato un paio nuovo su Amazon: tu hai idea di come si faccia a farli tornare bianchi?!
Stavolta sono io che aspetto un tuo consiglio 😉

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Cruelty Free, Stiamobio, Vegan

Bombe da bagno DIY!

Giugno 12, 2017

Se sei un’appassionata delle bombe da bagno — o “ballistiche” — questa è la ricetta per te! Dopo averne provate non so più quante, ho trovato finalmente quella che funziona perfettamente e la voglio condividere con te!

Piccola premessa: gli ingredienti sono tutti abbastanza facili da reperire, mentre è un po’ più complesso trovare lo stampo. Se vuoi proprio quello rotondo puoi prendere questo, oppure cercare nei negozi per crafter quelle sfere di plastica trasparente che si aprono in due metà. In alternativa, vanno benissimo gli stampi in silicone per dolci 😉

Detto questo, passiamo alla ricetta che è in “cups”, quindi meglio se usi i misurini americani e non la tazza per il cappuccino!

Ti servono:
Bicarbonato, 1 tazza
Acido citrico, 1/2 tazza — lo trovi nei negozi che vengono detersivi green, è un ottimo sostituto dell’ammorbidente, provalo nel bucato!
Sali di Epsom, 1/2 tazza
Amido di mais, 1/2 tazza
Colorante alimentare — quello per dolci, tutti i colori che ti piacciono
Olio di mandorle dolci, 3 cucchiai — va bene anche quello di riso, quello di jojoba, il burro di cocco sciolto a bagnomaria…eviterei l’olio d’oliva perché di solito ha un odore abbastanza forte.
Acqua, 1 cucchiaino
– i tuoi oli essenziali preferiti

Il procedimento è super semplice: in una ciotola mescola tutte le polveri, a parte prepara un mix dei liquidi e poi aggiungilo lentamente alle polveri. Dico lentamente perché l’acido citrico — è quello che fa il friiiizzz — si attiva con l’acqua, quindi la parte liquida dev’essere aggiunta goccia a goccia.

Una nota sul colorante: se vuoi tutte le bombe di un unico colore, aggiungilo al mix di polveri. Se invece vuoi farne di colori diversi ti consiglio di preparare prima l’impasto “base” e poi di dividerlo in tante ciotole alle quali aggiungerai i singoli colori. Stesso discorso per il profumo dato dagli oli essenziali 😉

Alla fine ti troverai con una specie di sabbia bagnata: pressala nello stampo — pressala bene, dai che tonifichi i pettorali! — e poi lascia la bomba ad asciugare per almeno 24 ore prima di usarla.

Come sempre sono curiosa di sapere se ci proverai!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Green Beauty, Inci, Stiamobio, Vegan

Girl with glasses — dritte beauty per le ragazze con gli occhiali

Giugno 5, 2017

Qualche settimana fa sono andata alla presentazione del libro della Snob — aka Marta Zura-Puntaroni, ha scritto il suo primo romanzo “Grande Era Onirica” e lo ha presentato qui a Roma. Marta ed io ci conosciamo via web da più di due anni, siamo amiche su Facebook e interagiamo spesso. Eppure, quando sono andata a salutarla, non mi ha riconosciuta subito perché portavo gli occhiali, che online non mi hai mai visto — nei video non li metto perché le lenti fanno riflesso!

Sono miope — parecchio miope — da quando avevo 14 anni ed ho imparato a usare le lenti a contatto solo molto tardi, perciò per un sacco di tempo ho portato gli occhiali e basta.
Non me ne sono mai fatta un grosso problema: mi piace come mi stanno e come incorniciano lo sguardo. Certo, ho dovuto imparare a scegliere la montatura giusta, a capire quale valorizzi il mio viso e sì, confesso di aver acquistato occhiali “sbagliati” perché mi piacevano nella pubblicità.

Per dire l’importanza della montatura:
Io: “Amore, come mi stanno questi?”
Lui: “Benissimo, sembri Gisele Bündchen”
Io: “E questi?”
Lui: “Con questi sembri Stanley Tucci”

Detto questo, ecco un po’ di dritte beauty se come me porti gli occhiali!

  • Le lenti per correggere la miopia fanno sembrare l’occhio più piccolo: meglio un make-up più naturale al posto di uno smokey da gattona. Se invece sei ipermetrope vale l’esatto contrario: un trucco che tende a rimpicciolire gli occhi è perfetto per evitare l’effetto E.T.
  • Gli occhiali possono creare delle ombre sotto gli occhi, perciò ricordati di applicare un correttore illuminante!
  • La montatura sottolinea l’arco delle sopracciglia, che quindi devono essere super curate! Niente peletti fuori posto e — se possibile — in linea con lo spessore della montatura.
  • Usa, con delicatezza, il piegaciglia: non solo farà apparire il tuo sguardo più bello, ma eviterà che le ciglia sbattano contro le lenti.
  • Se hai usato la mano leggera nel trucco occhi, puoi sbizzarrirti sulle labbra: osa un colore acceso e la matita per definirle bene!
  • Inutile dire che le lenti devono essere sempre pulite! Io le lavo con acqua e un po’ del mio detergente viso. Paradossalmente è importante leggere l’INCI anche in questo caso: saponi che contengono siliconi o petrolati potrebbero lasciare una patina grassa sulla lente, mentre con un detergente troppo aggressivo rischi di rovinare quegli effetti anti-graffio e anti-riflesso che vengono applicati quando ordini gli occhiali dall’ottico!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Diy, Green Beauty, Stiamobio, Vegan

Lip Balm colorato

Maggio 15, 2017

Se ti è piaciuta la mia ricetta “base” del burrocacao, sicuramente ti piacerà anche questa: si tratta di un lip balm colorato fatto con pochissimi ingredienti — ovviamente tutti naturali — e molto semplice da realizzare.
Cominciamo? Cominciamo! Ti servono:

  • Olio di cocco — 1 cucchiaio
  • Cera d’api (o cera candelilla se sei vegan) — 1 cucchiaio
  • Burro di karité — 1 cucchiaio
  • Olio di ricino (serve a dare l’effetto shine: se vuoi un lip balm opaco puoi ometterlo) — 5 gocce
  • Glicerina — 5 gocce

Questa è la base del tuo lip balm, adesso vediamo come colorarlo. Ovviamente è un burrocacao, quindi non aspettarti un colore intenso come quello di un rossetto 🙂 Puoi usare:

Le polveri di solito fanno fatica a mescolarsi con gli oli, perciò ti consiglio di iniziare mescolando la polvere all’olio di cocco (inizia con la punta di un cucchiaino come quantità, poi magari aggiungi), incorporarla bene e solo dopo sciogliere a bagnomaria tutti gli ingredienti.
Una volta ottenuto il mix liquido puoi versarlo in una scatolina oppure in un contenitore per lip balm vuoto e ben pulito.

Come sempre sono curiosa di sapere se proverai questa ricetta perciò scrivimi nei commenti!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Green Beauty, Inci, Stiamobio, Vegan

Shampoo secco al cacao

Aprile 24, 2017

Confesso di non essere mai stata una grande fan dello shampoo secco. L’idea di mettermi una polverina in testa invece che farmi uno shampoo mi sembrava uno sbatti inutile. Dicevo: ma che ci vuole a lavarsi i capelli! “Dicevo” è la parola chiave. L’imperfetto qui è d’obbligo perché:

  1. La mia idea di “farmi i capelli” consisteva in: li lavo sotto la doccia e li lascio asciugare all’aria
  2. La mia propensione allo sport era pari a zero, quindi i capelli restavano puliti abbastanza a lungo

Oggi invece non posso quasi più permettermi di non asciugarli e metterli in piega — vuoi per esigenze “sceniche” con le dirette di #StiamoBioLIVE, vuoi perché Signora-Mia-A-Una-Certa-La-Cervicale. Però sono anche costretta a lavarli quattro volte a settimana, di più sarebbe follia!

L’idea di mettermi una polvere chimica in testa continua a non piacermi, ma per fortuna ho trovato un’ottima alternativa super naturale e sono qui a proporti questa versione di dry shampoo d’emergenza, che ho provato la settimana scorsa.

Alla base di tutto c’è l’amido di mais — che trovi al supermercato. Se già lo compri per fare le torte sai benissimo com’è fatto: bianco come la farina, con una consistenza un po’ più leggera del bicarbonato. Ha un forte potere assorbente e messo a piccole dosi alla radice dei capelli cattura il sebo in eccesso, dando anche un leggero effetto volume se massaggiato bene.

Il problema è il colore: se sei bionda il bianco dell’amido di mais non si vedrà, ma se sei castana come me hai voglia a spazzolare i capelli per mandarlo via! Ecco che entra in scena il mio amore segreto — mica tanto segreto: il cacao! La polvere di cacao amara, mescolata all’amido di mais — vedi sotto le proporzioni — risolve “l’effetto neve” egregiamente. In questa ricetta c’è anche un po’ di olio essenziale di menta piperita: è purificante, antibatterico e stimola la crescita dei capelli!

Per i capelli biondi o bianchi:
– Usa solo l’amido di mais
Per le castane chiaro/biondo cenere:
– 3 parti di amido di mais e una di cacao
Per le castane scuro/nere:
– 2 parti di amido di mais e 2 di cacao

Qualunque sia il tuo colore aggiungi al tuo mix qualche goccia — io ne metto 1 per ogni cucchiaio di polvere — di olio essenziale di menta piperita. Shakera bene il tutto e conserva in un barattolo di vetro.

Quando serve, spargine poco sulle radici —puoi usare una saliera — e massaggia molto bene la cute con movimenti circolari. Poi aspetta qualche minuto e spazzola via i residui. La polvere è molto sottile, ti consiglio di fare tutto il procedimento prima di vestirti!

Come sempre fammi sapere se lo provi e se ti piace, io sono qui che aspetto le tue risposte!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Diy, Green Beauty, Pelle, Skincare, Stiamobio

Scrub per il viso al the verde

Aprile 18, 2017

Se hai visto lo #StiamoBioLIVE con Morganic Kitchen non ti sarà sfuggita l’importanza degli antiossidanti per la salute e la bellezza della tua pelle. Uno degli alimenti più ricchi di antiossidanti è il the verde, pieno di polifenoli, bioflavonoidi e vitamine — soprattutto B e C!

Berlo — ovviamente — fa benissimo, ma è anche molto usato come ingrediente cosmetico perché contrasta l’invecchiamento cutaneo. E’ anti-infiammatorio, perciò è ottimo per attenuare rossori e irritazioni. 🍵

La ricetta DIY di oggi è quindi uno scrub al the verde! Come al solito, pochi ingredienti e esecuzione semplice.

Ti servono:

  • Un cucchiaino di the verde in polvere. Il più pregiato — e più ricco di sostanze “buone” — è il Matcha 🍃 Costa parecchio rispetto agli altri, ma ne vale la pena.⠀
  • Due cucchiaini di zucchero. Se pensi che lo zucchero sia troppo “ruvido” per la tua pelle prova a sostituirlo con la farina di cocco.⠀
  • Un cucchiaino di olio di avocado 🥑, ricchissimo di vitamina E. Se non ce l’hai a portata di mano usa l’olio di riso, oppure quello di jojoba.⠀⠀

Come per tutti gli scrub, ti suggerisco di aggiungere una goccia di detergente viso per rendere più facile l’utilizzo — lo scrub da solo in genere se ne va a spasso per tutto il bagno, almeno a me succede sempre così. Con il detergente è più gestibile.⠀

Le dosi che ti ho dato vanno bene per una/due applicazioni, se ti piace puoi farne un barattolo e conservarlo per qualche mese — the, zucchero e olio non vanno a male. Secondo me è anche carino da regalare 😄

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Green Beauty, Inci, Natural Beauty, Stiamobio

Pelle spenta? Prova la papaia!

Aprile 3, 2017

Quando ti guardi allo specchio ti sembra di avere la pelle spenta e opaca?Vorresti un viso più luminoso — glowing, come dicono gli americani? Tranquilla, ci pensa la tua Double con una maschera viso fantastica!

Ingredienti:

  • Papaya — ben matura, ti serve la polpa di mezzo frutto, schiacciata bene con la forchetta. Il resto lo puoi mangiare!
  • Miele — un cucchiaio. Puoi scegliere il miele che preferisci, quello di manuka è il migliore per la pelle
  • Albume — una chiara d’uovo montata a neve

Mescola tutto e applica sul viso struccato e pulito, tieni in posa 10–15 minuti poi sciacqua.

Fa bene perché:

  • La papaya è ricca di enzimi che esfoliano dolcemente la pelle
  • Il miele è un super nutriente ed ha anche proprietà antibatteriche — nel caso ci sia qualche brufoletto
  • L’albume rassoda la pelle

Dico sempre che i cosmetici possono fare solo il 20% del lavoro, che tutto il resto dipende da te, dal tuo stile di vita, dall’alimentazione. Ecco, il cibo è importantissimo per la salute — e la bellezza — della tua pelle e a volte te lo puoi anche mettere in faccia!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Green Beauty, Stiamobio, Vegan

Siero (quasi) miracoloso per le ciglia

Marzo 27, 2017

Ricordo un vecchissimo cartone Disney di quelli muti, dove si sentiva solo l’incomprensibile “quack-quack” di Paperino, che incontrava una sinuosa Paperina per strada. Lei aveva delle ciglia lunghissime e ammiccanti e il povero Paperino — ovviamente — s’innamorava all’istante.

Hai mai desiderato ciglia lunghe, folte e setose? Io SI!! Se anche tu sei scontenta delle tue ciglia — rullo di tamburi — ecco il rimedio Double per te!

La parte difficile qui è il contenitore, hai tre opzioni:

  • Puoi pulire molto molto bene una vecchia confezione di mascara — io però non te lo consiglio, troppa fatica.
  • Puoi prendere una piccola bottiglia di vetro — in questo caso non avrai l’applicatore e userai un cotton fioc.
  • Puoi scegliere l’opzione semplice e comprare un tubetto da mascara vuoto!

Una volta che hai il tuo contenitore devi metterci dentro gli oli nutrienti, che sono:

  • Olio di ricino
  • Olio di mandorle dolci
  • Olio di argan
  • Tocoferolo (è la Vitamina E pura)

Le dosi sono in base al contenitore che scegli, la ratio è: metà di olio di ricino, 1/4 di mandorle dolci — se sei allergica sostituiscilo con quello di jojoba — 1/8 di argan e 1/8 di tocoferolo. Ad esempio se usi un contenitore da mascara di solito sono da 10ml perciò metterai: 5ml di olio di ricino, 2,5ml di mandorle dolci, 1,25ml di argan e 1,25ml di vitamina E. Se vuoi essere super precisa puoi usare una siringa graduata per misurare il tutto!

Mescola bene e applica questo mix sulle ciglia — struccate!!! Non serve che te lo dica, vero? — la sera prima di andare a dormire. Datti tempo qualche settimana e vedrai che super risultati!!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Green Beauty, Inci, Natural Beauty, Skincare, Stiamobio, Vegan

Lo scrub fantastico!

Febbraio 10, 2017

Ecco una ricetta fai-da-te semplicissima, che ti darà un sacco di soddisfazione. In più è rosa, che non guasta mai!
Ti servono solo due ingredienti:
– olio di cocco
– sale rosa dell’Himalaya*

Mescola i due ingredienti in parti uguali — ad esempio un cucchiaio di olio e uno di sale. Se l’olio di cocco è solido ti basta dargli una scaldata a bagnomaria o nel microonde per 10 secondi, ma non scaldarlo troppo perché non deve sciogliere il sale.

Inumidisci il viso e massaggia delicatamente lo scrub, insistendo di più su fronte, naso e mento, poi sciacqua con acqua tiepida e asciuga. Se proprio vuoi coccolare la tua pelle aggiungi due gocce del mio Siero, e stop!

Allora, hai o non hai la pelle più morbida del mondo?! 🙂

*non fare quella faccia, lo trovi al supermercato.

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online