ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Browsing Category

Diy

Beauty Tips, Bellezza Diy, Capelli, Diy, Ingredienti

Pimp your hair: quali ingredienti aggiungere allo shampoo per un effetto WOW!

Luglio 10, 2019

Forse già sai che sono una ferma sostenitrice del principio “lo shampoo deve solo lavare” e che non credo nei prodotti che lisciano-arricciano-colorano-riparano i capelli. I capelli vanno solo lavati, liberati dallo smog, dal sebo in eccesso e da tutto quello che li sporca, in maniera che siano pronti ad assorbire i nutrienti contenuti nel balsamo/maschera.

Lo shampo deve solo lavare. Lascia stare i prodotti che fanno altro.

E’ anche vero però che con lo shampoo non laviamo solo i capelli, ma anche la cute e questa potrebbe avere bisogno di qualche cura in più. Per questo motivo ho pensato a quali ingredienti puoi aggiungere al tuo shampoo bio – perché se non usi uno shampoo green è inutile che sto qui a parlare 😉 – per un trattamento beauty alla cute!

Ingredienti per il tuo shampoo ideale

Scegli un ingrediente in base alle tue esigenze e fai una prova:

  • Acqua di rose – hai la cute secca e irritata? Un cucchiaio di acqua di rose nello shampoo la aiuterà, perché è molto lenitiva.
  • Limone – il succo è acido e aiuta i capelli a liberarsi di tutte quelle sostanze che gli sono rimaste “appiccicate” addosso. Fai solo attenzione se fai la tinta perché potrebbe far virare il colore: in quel caso meglio usare questo metodo per un detox ai capelli. Il succo di mezzo limone basterà.
  • Miele – nutriente, idratante e antibatterico, regola la naturale produzione di sebo e lascia i capelli luminosi. Un cucchiaino.
  • Aloe Vera – ti aiuta a liberarti della forfora, lenisce la cute che prude e protegge i capelli. Un cucchiaio di gel.
  • Olio essenziale di rosmarino – favorisce la crescita dei capelli perché stimola la micro circolazione. Qualche goccia nello shampoo e poi un bel massaggio coi polpastrelli!
  • Amla – è il segreto di bellezza delle donne indiane, l’alma è un frutto che contiene un sacco di Vitamina C. La polvere essiccata nutre a fondo e purifica, aiutando a prevenire la forfora.

 

Fammi sapere se lo provi e se ti piace, io sono sempre qui!


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Diy, Natural Beauty, Stiamobio

Dentifricio DIY

Giugno 25, 2018

Hai mai sentito parlare del movimento ZeroWaste? Si tratta di cercare di ridurre il più possibile la nostra produzione quotidiana di spazzatura, attuando tutta una serie di strategie che includono — ça va sans dire — anche la cosmesi DIY.

Una delle loro ricette più gettonate è quella del dentifricio, servono pochissimi ingredienti ed è super facile da fare.
Ti servono:
– un barattolo vuoto e pulito (puoi usare quello della mia crema viso che è da 50ml)
– olio di cocco
– bicarbonato
– olio essenziale di menta (optional, a me piace il sapore)

Il procedimento è semplicissimo: mescola olio di cocco e bicarbonato in parti uguali, aggiungi l’olio essenziale, travasa il tutto nel barattolo. Se vuoi essere davvero green ti consiglio anche di passare dallo spazzolino tradizionale in plastica a quello in bambù: è incredibile quanto inquinamento riusciamo a produrre con il semplice atto di lavarci i denti (dai un’occhiata a questo video)!

Se il tema dello ZeroWaste t’interessa, vai a vedere questo #StiamoBioLIVE: ho avuto come ospite Sara di BioBeautiful Blog e ci ha dato un sacco di dritte utili!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Diy, Green Beauty

I mille benefici del tè verde

Maggio 28, 2018

Qualche settimana fa ho trascorso una mattinata bellissima da Tè e Teiere, un negozio in centro qui a Roma. Con la proprietaria Alessandra abbiamo organizzato un workshop dedicato ai tè verdi giapponesi: matcha e bancha.

Alessandra ne ha illustrato le mille proprietà benefiche sull’organismo, mentre io ho ideato un paio di ricettine beauty a base di questi due superfood! E’ stata l’occasione per spignattare insieme alle ragazze che hanno partecipato e alla fine avevamo tutte fatto il pieno di antiossidanti!

Ho pensato di condividere con te queste due ricette, entrambe per il viso: uno scrub al Bancha e una maschera — semplicissima ma molto efficace — al Matcha!

Scrub viso al Bancha. Ti servono:

  • Bancha sfuso
  • Zucchero bianco
  • Olio di riso
  • Uno splash di detergente viso. E’ assolutamente opzionale, ma secondo me aiuta a migliorare la consistenza dello scrub ed evita che se ne vada a spasso per tutto il bagno.
  • Un barattolo vuoto

Non ti do le dosi precise perché dipende tutto dal barattolo: riempilo per metà di zucchero e per metà di Bancha — se lo sminuzzi un po’ è meglio, magari con un piccolo mortaio — poi aggiungi l’olio fino a coprire tutto e mescola. Per ultimo, se decidi di usarlo, il detergente viso. Mescola di nuovo e lascialo chiuso per un paio di ore prima di usarlo, così l’olio ammorbidirà bene le foglie secche di tè, rendendole meno ruvide — è uno scrub viso, dev’essere delicato.

Maschera viso al Matcha. Ti servono:

  • Matcha in polvere — 1/2 cucchiaino
  • Miele — 1 cucchiaio

Il matcha è talmente ricco di antiossidanti che secondo me non ha senso aggiungere troppi ingredienti. Prepara una crema densa unendo la polvere di matcha e il miele e applicala sulla pelle pelle pulita, dopo aver fatto lo scrub. lascia in posa almeno 10 minuti e poi rimuovi l’eccesso con un panno inumidito o una spugna morbida.

Spero che queste due ricette ti tornino utili e che ci siano presto altre occasioni per vederci dal vivo!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Beauty Routine, Diy, Dry Brushing, Skincare

Clean!

Maggio 21, 2018

Dimmi la verità: da quanto non li lavi?!

Parlo per esperienza: so benissimo che dovrei essere più costante nella pulizia di tutti gli strumenti che toccano il mio viso — pennelli da trucco, la mitica beauty blender, la spazzolina del Clarisonic… — ma ahimè non sono così brava! Se anche tu hai questo problema oggi ho per te un bel recap di tutti i metodi di pulizia #affiDouble!

Cominciamo!
Pennelli da trucco: in teoria dovremmo lavare ogni giorno i pennelli che usiamo per applicare cosmetici cremosi o liquidi — fondotinta, correttore, eye liner… — e una volta a settimana quelli che usiamo per le polveri come cipria, blush e ombretti.
Io mi trovo bene con questi due sistemi, che uso in alternativa l’uno all’altro:

Beauty blender, o qualunque altra spugnetta usi per applicare il fondotinta: per prima cosa bagno molto bene la spugna e mi assicuro che sia ben imbevuta di acqua, poi la lavo con un po’ di sapone liquido. Poi, dopo averla risciacquata per bene, la metto in una ciotola, aggiungo dell’acqua e metto tutto in microonde per 1 munito e mezzo, alla massima potenza. Infine, facendo attenzione perché scotta, sciacquo di nuovo, strizzo e lascio asciugare all’aria (questo sistema l’ho trovato su Pinterest e devo dire che funziona benissimo).

Clarisonic, o altra spazzola — manuale o elettrica — per esfoliare il viso: a mollo per una quindicina di minuti in acqua calda e Amuchina — quella che si usa per lavare e disinfettare bene frutta e verdura. Poi sciacquo bene con acqua fredda e lascio asciugare all’aria. Da ho scoperto questo sistema ho notato che la “vita” della testina del mio Clarisonic si è allungata moltissimo!

Spero di esserti stata utile, baci grandi,

Double

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Corpo, Diy, Natural Beauty, Nutri La Tua Pelle

Scrub corpo contro l’odiosa cheratosi

Novembre 20, 2017

Winter is coming — finalmente, pensavo che avrebbe fatto caldo fino a Natale! — e con il freddo arriva anche un po’ di pigrizia.

Ti confesso che in estate per me è molto più semplice prendermi cura della mia pelle: fa talmente caldo che sto sempre mezza nuda — in giro per casa eh! Non in pubblico — e mettere la crema corpo è una cosa che faccio con l’autopilota. Quando arriva il freddo invece…

Amo le lunghe docce calde ma appena esco ho voglia di coprirmi subito per non disperdere calore e mi dico “ma sì dai, per una volta non la metto. Cosa vuoi che succeda?!” Ovviamente succede che non la metto per una settimana intera e mi ritrovo con le gambe e le braccia secchissime!

Se a questo aggiungi la malefica cheratosi piliare* che è sempre in agguato…insomma, te la faccio breve: oggi mi dedico 5 minuti e mi regalo questo fantastico scrub idratante da fare sotto la doccia, per eliminare tutta la pelle morta che poi sembro un coccodrillo!

Ti servono:
– olio di cocco, 1 cucchiaio
– succo di limone, 1 cucchiaio
– miele, 2 cucchiai
docciaschiuma, 1 cucchiaio (non è obbligatorio ma migliora tantissimo la consistenza dello scrub e poi è comodo perché lavi e scrubbi in un colpo solo!)
– zucchero, 1/2 tazza

Come si fa:
1) Mescola tutto in una tazza — io ho versato tutti gli ingredienti in quella dello zucchero. Vuoi una consistenza abbastanza densa.
2) Infilati in doccia, bagna la pelle con acqua tiepida e poi prendi una manciata di scrub e inizia a massaggiare tutto il corpo
3) Insisti nelle aree più secche: le mie sono glutei, gambe e tricipiti, ma forse le tue sono diverse;
4) Sciacqua bene tutti i residui di scrub e asciugati. L’olio di cocco avrà nutrito la tua pelle e potresti non aver bisogno della crema!

Questo scrub è fantastico per la pelle secca e funziona benissimo se soffri di cheratosi piliare*. L’olio di cocco e il miele ammorbidiscono e puliscono la pelle mentre lo zucchero esfolia dolcemente le cellule morte e il succo di limone ha un’azione antibatterica.

Niente scuse: è una ricetta facile e ci metti meno di 3 minuti a prepararla perciò…

* la cheratosi piliare si verifica quando i follicoli piliferi sono bloccati dalla cheratina e si ribellano. Le conseguenze sono: irritazione, arrossamento, ruvidezza al tatto e piccoli puntini bianchi.

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Diy, Ingredienti

Olio per cuticole DIY

Novembre 6, 2017

La ricetta di oggi è molto semplice, ma prima vorrei raccontarti una breve storia triste che potremmo riassumere in: “Ogni volta che Double trova un prodotto con un buon INCI in profumeria, quello misteriosamente esce di produzione”.

Tanti anni fa avevo trovato un meraviglioso olio per cuticole da Sephora, fatto davvero bene: jojoba, karité, olio di albicocca, aloe…era davvero bellissimo. Ovviamente non l’hanno più fatto!

Double però non si perde d’animo per una simile sciocchezza e — avevi dubbi?! — se lo fa da sola! Se vuoi prepararlo anche tu, ecco tutti gli ingredienti.

Ti servono:
– olio di jojoba
– olio di mandorle dolci
– olio di albicocca
– gel d’aloe
– tocoferolo (è la vitamina E pura)

Come si fa:
1) Le dosi non contano, perché dipendono dal contenitore che scegli. Puoi usare una boccetta di smalto vuota e pulita stra-bene, se ti piace l’idea di usare il pennellino, oppure il flacone vuoto del mio siero viso, che ha il contagocce. Se vuoi essere davvero PRO, puoi cercare una di quelle penne con pennellino, tipo questa.
2) Una volta che avrai scelto il contenitore, riempilo per 1/4 di olio di jojoba, 1/4 di mandorle dolci e 1/4 di olio di albicocca. Lo spazio restante lo riempi a metà con aloe e tocoferolo.
3) Agita bene prima di utilizzarlo quando fai la manicure e lascialo agire qualche minuto sulle cuticole prima di spingerle via con il bastoncino di legno;

Funziona benissimo contro le cuticole e le pellicine secche!
Ti sarà molto utile soprattutto se fai spesso la manicure semipermanente o il gel, perché i solventi che si usano per il cambio di smalto sono super aggressivi e disidratando completamente la pelle attorno alle unghie.

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Diy, Ingredienti, Natural Beauty

Spray multiuso agli agrumi

Ottobre 31, 2017

Qualche mese fa ho pubblicato la ricetta del detersivo per lavastoviglie al limone e ti era piaciuto un sacco! Oggi ti propongo di realizzare insieme uno spray multiuso agli agrumi, che ho trovato sul blog della fantastica @marzialli, la deliziosa biondina che ha sfamato — ehm, “messo all’ingrasso” sarebbe più corretto — me e le mie compagne di corso al retreat sul planning di Gioia Gottini.

Lo so, non è una ricetta beauty, ma come nel caso del detersivo per la lavastoviglie, anche questo spray è un modo per prenderci cura della nostra salute, perché non contiene sostanze chimiche pericolose!

Ti servono:
– le bucce di 4 o 5 agrumi — limoni, arance, pompelmi…quello che vuoi!
– 500ml di acqua
– 50g di alcool
– 50g di aceto bianco

Come si fa:
1) Mescola tutti i liquidi in una ciotola;
2) Lascia in ammollo le bucce per 24 ore;
3) Filtra il liquido e versalo in un flacone con lo spruzzino — puoi riciclare quello di un detersivo che hai terminato;
4) Aggiungi una goccia di detersivo per i piatti bio e “shakera tutto ballando il twist” — cito testualmente dalle istruzioni di Marzia!

Fatto!
Lo spray multiuso va bene per tutte le superfici lavabili: sanitari, ripiani della cucina, l’interno del frigorifero…

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Capelli, Diy

Beach Waves: capelli effetto spiaggia con il salt spray DIY

Ottobre 9, 2017

Adesso, non è che rinunciamo ai capelli “da spiaggia” solo perché siamo in autunno, giusto?!? Giusto!

Quella di oggi è una ricetta semplicissima per farti da sola un Salt Spray, ovvero uno spray per capelli a base di sale che serve a dare volume e texture ai capelli e ti fa venire le beach waves più belle del mondo!

“Ma Double, il sale secca. Ce lo dici sempre!”
Vero, il sale secca. Per questo ci ho messo anche l’olio di cocco che nutre!

Ti servono:
– Un flacone spray vuoto e pulito
Acqua calda (abbastanza per riempire il flacone)
– 1 cucchiaio di olio di cocco
– 2 cucchiaini di sale fino

Optional (se ce l’hai bene, altrimenti ciccia):
– 1 cucchiaio di gel di aloe, che idrata
– 5 gocce di olio essenziale di limone che lucida i capelli

In una ciotola metti l’olio di cocco, poi versa l’acqua calda e mescola. Aggiungi il sale — e l’aloe, se lo metti — poi lascia raffreddare.

Quando la soluzione è a temperatura ambiente la puoi travasare nel flacone. Questo è il momento di aggiungere l’olio essenziale, MAI a caldo!

Come si usa? Prima di tutto shakeralo bene, poi spruzzane poco sui capelli umidi — non esagerare perché non vuoi appesantirli — e se non fa troppo freddo lascia asciugare all’aria, oppure usa il phon con il diffusore: otterrai quelle belle onde naturali che ti vengono al mare.

Come sempre sono curiosa di sapere se proverai questa ricetta, perciò…aspetto i tuoi commenti!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Bellezza Diy, Capelli, Diy, Ingredienti

Maschera nutriente per capelli alla banana

Settembre 25, 2017

Il post di oggi è dedicato a una maschera a base di banana, perfetta per capelli spenti o molto danneggiati — piastra tutti i giorni?! Presente! — che te li lascerà nutriti e morbidi!

Come sempre, pochi ingredienti e facile esecuzione. Ti servono:

  • Una banana
  • 2 cucchiai di yogurt bianco denso
  • 2 cucchiai di olio di ricino (se non ce l’hai puoi sostituirlo con l’olio d’oliva)
  • 1 cucchiaio di miele

Taglia la banana a pezzetti, schiacciali con una forchetta e poi aggiungi gli altri ingredienti. Se preferisci, puoi usare un frullatore a immersione ma fai attenzione a mantenere una consistenza densa, altrimenti la maschera colerà dappertutto.

Applica questo impasto sui capelli asciutti, partendo dalle radici. Copri la testa con della pellicola o una cuffia per doccia usa e getta — quelle che danno sempre negli hotel! — e tieni in posa per 30–40 minuti, poi sciacqua e procedi allo shampoo come d’abitudine.

Per avere un effetto “wow” ti consiglio di farla una volta a settimana: i nutrienti della banana aiuteranno i capelli danneggiati e tengono a bada l’eventuale forfora, mentre lo yogurt regala una luminosità pazzesca!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Diy, Green Beauty, Stiamobio, Vegan

Lip Balm colorato

Maggio 15, 2017

Se ti è piaciuta la mia ricetta “base” del burrocacao, sicuramente ti piacerà anche questa: si tratta di un lip balm colorato fatto con pochissimi ingredienti — ovviamente tutti naturali — e molto semplice da realizzare.
Cominciamo? Cominciamo! Ti servono:

  • Olio di cocco — 1 cucchiaio
  • Cera d’api (o cera candelilla se sei vegan) — 1 cucchiaio
  • Burro di karité — 1 cucchiaio
  • Olio di ricino (serve a dare l’effetto shine: se vuoi un lip balm opaco puoi ometterlo) — 5 gocce
  • Glicerina — 5 gocce

Questa è la base del tuo lip balm, adesso vediamo come colorarlo. Ovviamente è un burrocacao, quindi non aspettarti un colore intenso come quello di un rossetto 🙂 Puoi usare:

Le polveri di solito fanno fatica a mescolarsi con gli oli, perciò ti consiglio di iniziare mescolando la polvere all’olio di cocco (inizia con la punta di un cucchiaino come quantità, poi magari aggiungi), incorporarla bene e solo dopo sciogliere a bagnomaria tutti gli ingredienti.
Una volta ottenuto il mix liquido puoi versarlo in una scatolina oppure in un contenitore per lip balm vuoto e ben pulito.

Come sempre sono curiosa di sapere se proverai questa ricetta perciò scrivimi nei commenti!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online