ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Browsing Category

Cocco

Beauty Routine, Bellezza Diy, Cocco, Green Beauty, Natural Beauty

Dischetti struccanti DIY

Dicembre 18, 2017

Come forse saprai, il mio amatissimo burro struccante è a base di olio di cocco, perché funziona in base al principio che il simile dissolve il simile. Poiché il make-up che utilizziamo è grasso, l’olio di cocco lo scioglie perfettamente e tu puoi rimuovere tutti i residui passando sul viso un dischetto di cotone.

Ma mettiamo che si verifichi l’infausta ipotesi e tu abbia appena terminato il meraviglioso burro: come fare? Come porre rimedio all’incresciosa situazione? Non puoi certo andare a dormire così:

Ecco che arrivo in tuo soccorso con una ricetta DIY semplicissima, per la quale ti servono solo 3 ingredienti, più un barattolino di vetro e dei dischetti di ovatta:
– 2 cucchiai di olio di cocco
– 100ml di acqua tiepida
– 1 cucchiaio di detergente viso

L’esecuzione è ancora più semplice:

  1. Metti i tre ingredienti in un contenitore e mescolali bene. L’acqua tiepida scioglierà l’olio di cocco, dovesse essere solido — cosa che capita di frequente in inverno — e ricordati di non mescolare troppo energicamente o il composto inizierà a “fare le bolle”.
  2. Metti i dischetti nel barattolo di vetro, fino a riempirlo.
  3. Versa il composto nel barattolo, vuoi coprire completamente i dischetti che devono inzupparsi per bene.

Finito! Adesso hai dei dischetti struccanti che funzionano (quasi) come il mio burro struccante: l’olio di cocco scioglie il trucco, il detergente viso lo “lava” via.
Ricordati di sciacquare SEMPRE il viso dopo esserti struccata, nessun residuo di trucco o di detergente deve rimanere sulla tua pelle!

Come sempre sono curiosa di sapere se proverai questa ricetta super semplice!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


Cocco, Green Beauty, Inci, Ingredienti, Tailoredtip

#TailoredTip — tutti (o quasi) gli usi cosmetici dell’olio di cocco

Ottobre 12, 2015

Se mi chiedessero di scegliere un solo ingrediente da portare su un’isola deserta, non avrei alcun dubbio: l’Olio di Cocco! Si estrae dalla polpa essiccata della noce di cocco ed è ricco di acidi grassi “buoni” — il caprinico, il caprilico, il caprico e il laurico, grazie ai quali è un potente idratante, emolliente e protettivo per la pelle. Inoltre contiene alcuni micronutrienti importanti, come la Vitamina K, la Vitamina E, la colina e il ferro.
Certo, dal punto di vista delle calorie l’olio di cocco non scherza, ma visto che qui ci interessa principalmente per le sue proprietà cosmetiche direi che possiamo chiudere un occhio!

Io ne tengo sempre una scorta a portata di mano: si trova facilmente, anche nei negozi di alimentari che vendono ingredienti etnici, o sui siti che vendono materie prime cosmetiche. Una dritta: sceglietene uno non idrogenato perché il processo di idrogenazione trasforma chimicamente le molecole di grassi e riduce sensibilmente le percentuali di micronutrienti. Come lo riconoscete? Facile: a 24 gradi centigradi l’olio di cocco non idrogenato si scioglie, quindi un buon olio di cocco dovrebbe essere liquido o semiliquido a temperatura ambiente — nel senso dentro casa, poi se vivete in Groenlandia è ovvio che sarà solido!

Adesso vediamo se riesco a ricordarmi tutti i modi in cui lo utilizzo:

  1. Come struccante, sopratutto per il make up degli occhi, e infatti è il primo ingrediente del mio Burro Struccante.
  2. Come impacco nutriente per il viso: ne stendo un sottile strato sulla pelle perfettamente pulita e lo tengo come maschera o come crema notte, soprattutto nei periodi più freddi
  3. Come balsamo labbra, in caso di gravi screpolature, e anche attorno alle narici quando sono raffreddata
  4. Come crema lenitiva per tutte le aree particolarmente ruvide, arrossate e spellate — talloni, gomiti, ginocchia…. Non ho figli perciò non posso dire se vada bene anche per gli arrossamenti da pannolino, ho amiche che giurano di si.
  5. Al posto della schiuma da barba
  6. Come contorno occhi antirughe
  7. Come impacco pre-shampoo — e vabbé, questa la sapevate di sicuro
  8. Come base per uno scrub: mescolo insieme parti uguali di zucchero e di olio di cocco e ho uno scrub morbido e meno scivoloso rispetto ad altri fatti con altri oli. Se volete uno scrub ancora più delicato usate la farina di cocco al posto dello zucchero, è meno ruvida ma ugualmente efficace
  9. Come protezione sui capelli al mare: molto meglio di tutti quegli spray in commercio pieni di siliconi, un po’ di olio di cocco sulle lunghezze e via
  10. In estate, è uno degli ingredienti del mio Salt Spray, serve proprio a contrastare l’effetto secco del sale
  11. Sempre per i capelli, come maschera di bellezza: poco olio di cocco massaggiato sulle punte asciutte, prima di andare a dormire
  12. Come olio da massaggio, aiuta anche a prevenire le smagliature
  13. Come siero anti crespo dopo la piega…ne serve pochissimo e va messo solo sulle lunghezze
  14. Come impacco per ammorbidire le cuticole prima della manicure
  15. Sciolto nella vasca, per un bagno rilassante ed emolliente
  16. Come olio per l’Oil Wash

Questi sono quelli che mi vengono in mente ora, di sicuro me n’è sfuggito qualcuno. Mi piacerebbe approfondire — e qui chiedo il vostro aiuto — l’uso alimentare dell’olio di cocco: online se ne leggono meraviglie, mi piacerebbe sapere se l’avete provato.

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online