ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Bellezza Diy, Blog, Lifestyle

Take care, my friend

Gennaio 11, 2016

Fuori c’è un vento che ti si porta via e io sono alle prese con un fastidioso raffreddore che non vuole trasformarsi in nulla di più serio — non può, ho degli anticorpi grossi come tacchini — e si limita a tapparmi il naso non appena mi metto orizzontale, il che vuol dire che da tre notti a questa parte in pratica dormo seduta.

Ho cercato di ignorarlo ma non ho ottenuto risultati, perciò oggi mi sono messa l’anima in pace e sono chiusa in casa, a prendermi cura di me. Complice il corriere che non arriva — doveva passare stamattina e adesso sono passate le quattro — mi godo la clausura forzata: mi sono appena bevuta una tazza bollente d’infuso di zenzero, limone e miele di castagno — non l’avrei mai detto, ma era buono! — e per pranzo mi sono fatta una bella zuppa calda di scarola e lenticchie, con un pizzico di curcuma.

Sai qual è la differenza tra una torta fatta in casa per la prima colazione e la stessa identica torta, preparata dalla stessa persona, ma destinata ad essere portata ad una merenda con le amiche? La differenza è lo zucchero a velo, la glassa, le roselline di zucchero. Mi spiego se no potresti pensare che il poco ossigeno che mi arriva al cervello mi faccia sragionare: mi sono accorta che spesso e volentieri metto molta più cura nelle cose che faccio per gli altri, rispetto a quelle che faccio per me. Se mi compro qualcosa non chiedo mai la confezione regalo, mentre se prendo un pensiero per un’amica faccio dei pacchetti degni di Pinterest. Se preparo una torta “per casa” non la decoro ed è difficile che io apra una bottiglia di vino solo perché ho voglia di bere un bicchiere di rosso a cena. Ho inventato la crema personalizzabile e poi non metto la mia fragranza preferita nella crema viso perché…. Già, perché? La prima risposta che mi viene è “per pigrizia” ma non sono sicura che sia solo questo.

Capita anche a te? Se DEVI fare una cosa la fai subito, rapida ed efficiente. Ma se DESIDERI una cosa? Se non è un obbligo ma un piacere, una coccola PER TE? Quanto tempo, quanta cura, quanta attenzione dedichi A TE? Le metti le roselline di zucchero sulla tua torta o dai retta a quella odiosa vocina nella tua testa che dice che “in fondo, non ne vale la pena”?

Ecco, buoni propositi per il 2016: metti la modalità rapida&efficiente ON, trova quella fastidiosa vocina e strozzala, perché non è vero che non ne vale la pena!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


You Might Also Like