ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI DOUBLE B
{ Double never spams }
Bellezza Diy, Corpo, Cruelty Free, Diy, Tailoredtip

#TailoredTip — lo scrub al caffè faidate

Settembre 7, 2015

Una delle mie più care amiche vive in Australia da un paio di anni. Un giorno ha preso la valigia, mi ha chiesto in prestito l’aspirapolvere* ed ha affrontato un volo di 23 ore per andare a vivere dall’altra parte del mondo. A Sydney non la aspettavano né amici, né una casa né un lavoro, ma è una #donnaconlepalle e non si è certo lasciata intimorire da questi dettagli insignificanti. Messo in chiaro quanto io la ammiri — e quanto mi manchi perché sentirsi via Facetime non è proprio la stessa cosa — te ne sto parlando perché ovviamente conosce tutta una serie di prodotti beauty che qui nel Vecchio Continente ignoriamo (io perlomeno!) e che invece nell’emisfero australe vanno alla grande.

Uno di questi è lo scrub al caffè di Frank Body. Fanno lo shipping anche da noi ma prima di correre ad acquistarlo finisci di leggere qui perché forse ti faccio risparmiare €15. Il sito però è delizioso, così come l’account Instagram: dai un’occhiata 😉
In breve: è una linea cosmetica nata a Melbourne a base di caffè. Il primo prodotto in assoluto è stato l’Original Coffee Scrub, che promette di spazzare via le cellule morte — e fin qui… — e di “andare a bersaglio” su cellulite, smagliature, eczemi e psoriasi! Credo che la legislazione australiana sulle etichette cosmetiche sia mooooolto più indulgente della nostra, perché per quanto l’INCI sia ottimo e totalmente green, nessuno degli ingredienti dello scrub possono davvero risolvere simili problemi. A parte questo mi è sembrato uno scrub davvero molto carino e visto che gli ingredienti principali sono facilmente reperibili, ho voluto provare a replicarlo!

Scrub al caffè faidate
Di base ti servono solo tre ingredienti: polvere di caffè, sale fino e olio di mandorle dolci. Già con questi tre ottieni un scrub efficace perché la consistenza del caffè e del sale dà l’effetto levigante, mentre l’olio di mandorle dolci nutre e ammorbidisce la pelle.
Se però vuoi cimentarti con qualcosa di un po’ più complicato, puoi provare a replicare la versione originale:

  • Polvere di caffè** — 2 cucchiai
  • Sale fino — 2 cucchiai
  • Olio di Mandorle Dolci — 3 cucchiai
  • Zucchero di Canna — 1 cucchiaio
  • Olio Essenziale di Arancio dolce — 10 gocce
  • Tocoferolo — 1 cucchiaino. Il Tocoferolo è Vitamina E pura. Si trova sui siti che vendono materie prime cosmetiche, ma se non lo trovi puoi sostituire l’olio di Mandorle Dolci con quello di Riso, che contiene un sacco di Vitamina E, costa poco e si compra al supermercato

L’aggiunta di un po’ di acqua renderà lo scrub più liscio e facile da spalmare — il che si dovrebbe tradurre anche in meno casino nella doccia. Ti farò sapere perché la versione +acqua ancora non l’ho provata, anche se non mi convince molto nell’ottica della durata del prodotto, perché i batteri si sviluppano in presenza di acqua. In pratica, se non la metti e conservi lo scrub in un barattolo all’asciutto, ti dovrebbe durare un bel po’!

Le dosi che ti ho indicato ti daranno uno scrub molto delicato sulla pelle, abbastanza “polveroso” come consistenza, soprattutto se lo fai riposare e permetti a caffè, sale e zucchero di assorbire gli olii.
Puoi passarlo sia sulla pelle asciutta che bagnata, ma stai attenta perché finisce ovunque, quindi chiuditi bene nella doccia e non cercare di imitare le modelle sul sito che s’impiastricciano sul set. Il trucco secondo me è mescolarlo al docciaschiuma, in maniera da dargli una consistenza più pastosa e meno messy.
Il profumo è pazzesco: il caffè sta benissimo con l’arancio dolce e ti darà una bella sferzata di energia. Direi che è il modo perfetto per svegliare corpo e mente la mattina, prima di affrontare una giornata impegnativa!

Ti ho ispirata con questo scrub al caffè faidate? Fammi sapere se lo fai, mi raccomando!

*Ha usato le buste che fanno il sottovuoto — quelle che si usano per i piumoni e altri tessili ingombranti — per stipare fino all’inverosimile la sua valigia. Genio!

**La caffeina ha sicuramente proprietà lipolitiche e stimola il drenaggio dei liquidi stagnanti, tanto che anche alcuni fanghi anticellulite ne contengono un po’. Non sono sicura della sua efficacia se limitata allo scrub: secondo me nessun sano di mente passerebbe 45 minuti in doccia a massaggiarsi le chiappe con la polvere di caffè, ma sul Pianeta siamo 7 miliardi di persone quindi mai dire mai!

P.S. Questo è un estratto della mia Newsletter settimanale, che arriva tutti i lunedì. Se ti è piaciuto puoi iscriverti qui. Se invece vuoi tornare al mio sito puoi cliccare qui.


 

Vuoi iscriverti alla mia newsletter? Clicca qui!, oppure se vuoi puoi visitare il mio Shop Online

 


You Might Also Like